Chi paga il Merchandiser? E se lo paga l’Agente di Commercio?

Chi paga il Merchandiser? E se lo paga l’Agente di Commercio?

Nella puntata di oggi Davide Ricci ed Elisa Pagin, con l'aiuto dell'avvocato Gianluca Bellardini, si districheranno nelle attività complementari a quelle tipiche dell'agente di commercio.

L'ascoltatore che chiede un consiglio ha svolto per la sua azienda mandante, oltre alle tradizionali mansioni di vendita, anche le attività complementari di merchandiser, non previste dal contratto di agenzia e non retribuite, per venti anni. Al rinnovo del contratto, l'azienda gli impone, forse ingiustamente, di avvalersi della collaborazione di un merchandiser, versandogli una percentuale pari allo 0,25% da corrispondere a sua volta a questa nuova figura, gestita comunque direttamente dall’azienda.

È lecita una richiesta di questo tipo?

Il riassunto della puntata:

Nella puntata di oggi Davide Ricci ed Elisa Pagin, con l'aiuto dell'avvocato Gianluca Bellardini, si sono districati nelle attività complementari a quelle tipiche dell'agente di commercio.

L'ascoltatore che chiede un consiglio ha svolto per la sua azienda mandante, oltre alle tradizionali mansioni di vendita, anche le attività complementari di merchandiser, non previste dal contratto di agenzia e non retribuite, per venti anni. Al rinnovo del contratto, l'azienda gli impone, forse ingiustamente, di avvalersi della collaborazione di un merchandiser, versandogli una percentuale pari allo 0,25% da corrispondere a sua volta a questa nuova figura, gestita comunque direttamente dall’azienda.

  • Un paradosso, se si pensa che la stessa attività da lui svolta per 20 anni non è mai stata retribuita?
  • Un'imposizione odiosa, da subire in silenzio?
  • O un'opportunità per l'agente che, affiancato da un professionista con specifiche competenze, può vedere ampliate le proprie vendite e le proprie provvigioni?
L'avvocato evidenzia la non liceità dell'atteggiamento del mandatario, il quale vuole un merchandiser in azienda, indicandogli mansioni e gestendolo nella prassi, ma senza metterlo alle proprie dirette dipendenze, costringendo l'agente a contrattualizzarlo, facendogli peraltro incassare, quasi come una partita di giro, quello che poi deve versare al suo collaboratore.

Come spesso accade, alcuni dettagli pure non specificati nella domanda dell'ascoltatore, accendono la curiosità dei conduttori; e se Davide si chiede se lo 0,25% è una percentuale eccessivamente bassa, il legale sottolinea che ciò che è scritto nel contratto è liberamente accettato dalle parti, e dunque, lecito, poiché il lavoratore, firmando, ha accettato, Elisa dal canto suo si interroga sugli anni precedenti. L'agente, per 20 anni, ha svolto un'attività collaterale e ulteriore, per la quale non è stato previsto da contratto uno specifico compenso, in forma provvigionale o no.

Può recuperare qualcosa che, forse, gli era dovuto? Ogni volta che nasce un diritto di natura retributiva, il titolare di tale diritto ha 5 anni di tempo per rivendicarne, formalmente, la soddisfazione. Quindi, seguendo il filo rosso del Codice Civile e della contrattazione collettiva, sempre sfondo delle parole dell'avvocato Bellardini, l'agente protagonista delle speculazioni di Obiettivo Agenti potrebbe recuperare l'ultimo quinquennio, facendo formale richiesta oggi.

La seconda domanda oggetto di approfondimento riguarda un agente plurimandatario privo di contratto di agenzia, che, pur essendo retribuito regolarmente con fatture provvigionali, vorrebbe maggiori tutele visto che il mandatario continua ad abbassare le percentuali dei compensi man mano che il portafoglio clienti si amplia. 

Il consulente legale cita l'articolo 1742 del Codice Civile che evidenzia il diritto dell'agente ad essere formalmente contrattualizzato, tranquillizzandolo ulteriormente: egli potrà tutelarsi dimostrando, evidentemente anche con i compensi versatigli, la sua attività di agente, e quindi tutelarsi in ogni sede che ritenesse opportuna, anche aldilà del pezzo di carta che oggi gli manca.

Siate ottimi archivisti di voi stessi!” esorta in conclusione il nostro mentore legale “nell'aula di giustizia non vince ciò che è vero, ma ciò che è dimostrabile”.

Ascolta il podcast della puntata del 30/01/2019:

Ascolta la Diretta
Tutti i giorni, 24 Ore al giorno. Dirette e Repliche sempre disponibili e sempre Live.
Matricola Enasarco
Non ricordi la tua Matricola Enasarco? Ti aiutiamo a recuperarla.
Programmi & Trasmissioni
Scopri tutte le nostre Trasmissioni dedicate al Mondo degli Agenti di Commercio
Scarica l'App
Hai uno Smartphone oppure un Tablet? Scarica l’App Gratuita di Radio Agenti.IT
Annunci di Ricerca Agenti
Una selezione di Annunci di Aziende che Cercano Agenti di Commercio, Venditori, Capi Area...