Fiscale > "L’assegno unico per i figli spetta anche agli agenti di commercio" a cura della Redazione > Radio Agenti

Fiscale | 21/06/2021 | 09:00 | aggiornato 08/10/2021 | 18:01
L’assegno unico per i figli spetta anche agli agenti di commercio
Prorogati al 31 ottobre i termini per la presentazione della domanda dell'assegno unico
della Redazione

Vuoi ricevere la Guida alla richiesta dell'assegno unico per i figli in formato pdf? Mandaci un messaggio Whatsapp da questo link


AGGIORNAMENTO al 30/09/2021

Il 30 settembre il Consiglio dei Ministri ha prorogato alla data del 31 ottobre 2021 i termini, precedentemente fissati al 30 settembre 2021, per la presentazione delle domande di assegno temporaneo per i figli con effetti retroattivi dal 1° luglio 2021.

In attesa dell’entrata a regime dell’Assegno universale e unico per ogni figlio, programmata per gennaio 2022, il Consiglio dei Ministri ha approvato una misura “ponte” che vedrà la sua attuazione nel periodo dal 1° luglio al 31 dicembre, con il compito proprio di traghettarci verso la norma definitiva. A questa misura sono stati assegnati 1.580 milioni di €.

L’assegno unico per i figli (legge n. 41/2021) sarà inizialmente riconosciuto ai soli nuclei familiari che ad oggi non hanno diritto all’assegno per il nucleo familiare (ANF) e sino alla data del 31 dicembre 2021. A partire dal 2022, la misura sarà estesa universalmente.

A chi ha già diritto agli ANF sarà riconosciuta in automatico una maggiorazione di 37,50€ per ciascun figlio, per i nuclei familiari fino a due figli, e di 55€ per ciascun figlio, per i nuclei familiari di almeno tre figli.

Chi sono i destinatari dell’assegno “ponte”?

A beneficiare dell’assegno “ponte” saranno:

  • le famiglie con lavoratori autonomi (in cui sono inclusi anche gli agenti di commercio)
  • le famiglie con lavoratori dipendenti ad oggi esclusi dagli ANF per ragioni di reddito*
  • le famiglie con disoccupati che hanno finito la NASpI
  • le famiglie con beneficiari del reddito di cittadinanza che non percepiscono l’assegno familiare.

* L’ANF prende come riferimento il reddito, l’assegno Unico prende come riferimento l’ISEE.

Quali sono i requisiti necessari per fare richiesta dell’assegno “ponte”?

Il primo requisito è legato al reddito. Il nucleo familiare del richiedente deve essere in possesso di un Isee inferiore a 50.000€ annui. Inoltre, al momento della domanda e per tutta la durata del beneficio si deve essere in possesso congiuntamente dei seguenti requisiti:

1) essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell'Unione Europea, o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero essere cittadino di uno Stato non appartenente all'Unione europea in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;

2) essere soggetto al pagamento dell'imposta sul reddito in Italia (IRPEF);

3) essere domiciliato e residente in Italia e avere i figli a carico sino al compimento del diciottesimo anno d'età. (L’assegno sarà riconosciuto fino ai 18 anni di età);

4) essere residente in Italia da almeno due anni, anche non continuativi, ovvero essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale;

5) non avere diritto a percepire l’assegno per il nucleo familiare.

Come si calcola l’importo dell’assegno “ponte”?

L’assegno è riconosciuto su base mensile e varia in relazione al numero dei figli e al valore ISEE, secondo quanto indicato nella tabella allegata al decreto.

È comunque definito un importo massimo mensile per singolo figlio, pari a 167,50 €.

Gli importi riportati in tabella sono maggiorati di 50€ per ciascun figlio minore con disabilità.

ESEMPIO A)

  • Isee 20.000€
  • 1 figlio minore a carico

Importo assegno “ponte” totale/mese: 73,00 €

ESEMPIO B)

  • Isee 30.000€
  • 2 figli minori a carico

Importo assegno “ponte” per ciascun figlio/mese: 51,50 €

Importo totale/mese: 103,00 €

ESEMPIO C)

  • Isee 25.000€
  • 3 figli minori a carico

Importo assegno “ponte” per ciascun figlio/mese: 81,30 €

Importo totale/mese: 243,90 €

Presentazione della domanda per l’assegno “ponte”

La presentazione della domanda per ricevere l’assegno “ponte” va presentata all’Inps – in maniera telematica oppure tramite Caf o patronato – entro il 30 giugno 2021, con decorrenza dell’erogazione a partire dal 1° luglio.

C’è comunque tempo fino al 30 settembre 2021 per inoltrare la richiesta e vedersi riconosciute anche le mensilità arretrate di luglio, agosto e settembre.

Dal 1° ottobre invece non si avrà più diritto alle mensilità arretrate, ma solo a quelle a partire dal mese in cui si è presentata la domanda.

Erogazione dell’importo previsto dall’assegno “ponte”

L’assegno – che non concorre a formare la base imponibile Irpef – verrà erogato mediante accredito su IBAN del richiedente oppure mediante bonifico domiciliato. In caso di affido condiviso dei minori, l’assegno può essere accreditato in misura pari al 50% sull’IBAN di ciascun genitore.

Compatibilità con altre misure di aiuto

L’assegno risulta compatibile con il con il Reddito di cittadinanza e con la fruizione di eventuali altre misure in denaro a favore dei figli a carico erogate dalle regioni, province autonome e dagli enti locali.

--- © Riproduzione riservata


Ascolta la Diretta
Tutti i giorni, 24 Ore al giorno. Dirette e Repliche sempre disponibili e sempre Live.
Matricola Enasarco
Non ricordi la tua Matricola Enasarco? Ti aiutiamo a recuperarla.
Programmi & Trasmissioni
Scopri tutte le nostre Trasmissioni dedicate al Mondo degli Agenti di Commercio
Scarica l'App
Hai uno Smartphone oppure un Tablet? Scarica l’App Gratuita di Radio Agenti.IT
Annunci di Ricerca Agenti
Una selezione di Annunci di Aziende che Cercano Agenti di Commercio, Venditori, Capi Area...
Tazza Radio Agenti
Regalati la Tazza che ogni giorno viene messa in palio in diretta da Davide Ricci...
Modello ISEE Agenti di Commercio
Richiesta Gratuita tramite CAF Abilitato: 100% Online e riservata agli Ascoltatori di Radio Agenti...
Calcola il Calo di Fatturato
Verifica se hai subito un calo di fatturato e se hai diritto al contributo a fondo perduto...
Petizione Deduzione Costo Auto
Aderisci alla Petizione “Deduzione Costo Auto” per gli Agenti di Commercio...
Raccolta Firme Sostegno Categoria
Aderisci alla Raccolta Firme per il Sostegno alla Categoria Decreto Ristoro...
Calcola il Calo Provvigionale
Erogazione Straordinaria Enasarco per la diminuzione delle provvigioni del 33%...