Sai come muovere una critica costruttiva?

Sai come muovere una critica costruttiva?
Il Portafoglio | 20/11/2019 | 17:37

Il presupposto nascosto di una critica è che dietro si è fatto qualcosa che non andava fatto e la critica serve solo se è costruttiva e porta a non ripetere l’errore.

 

A volte si crede che la critica sia sempre costruttiva, scambiando la sincerità con costruttività. Ma non è affatto così.

 

Quando una critica è sicuramente distruttiva? Riprendere un proprio collaboratore davanti a tutti è senza dubbio distruttivo, creando sul collaboratore anche un problema di identità.

Costruttiva è la critica one to one e che non si esaurisce solo con un rimprovero. Chiedere, invece, a un proprio collaboratore come avrebbe potuto fare meglio qualcosa significa non criticare, ma costruire creando vantaggi multipli. Il collaboratore sarà sereno e tranquillo, sarà predisposto a fare meglio la propria attività e non frenerà la sua creatività, consapevole che ha ancora la possibilità di sbagliare.

 

La critica non è di certo puntare il dito e intimare di non fare più qualcosa!

 

Ne parliamo in trasmissione, alle 18:05, con Benito Ranucci, imprenditore da 35 anni e titolare di un’agenzia di comunicazione, formatore e life e business coach.

Ascolta il podcast della puntata

Ascolta la Diretta
Tutti i giorni, 24 Ore al giorno. Dirette e Repliche sempre disponibili e sempre Live.
Matricola Enasarco
Non ricordi la tua Matricola Enasarco? Ti aiutiamo a recuperarla.
Programmi & Trasmissioni
Scopri tutte le nostre Trasmissioni dedicate al Mondo degli Agenti di Commercio
Scarica l'App
Hai uno Smartphone oppure un Tablet? Scarica l’App Gratuita di Radio Agenti.IT
Annunci di Ricerca Agenti
Una selezione di Annunci di Aziende che Cercano Agenti di Commercio, Venditori, Capi Area...