Valutare la motivazione è possibile o è un aspetto troppo personale per essere classificata?

Valutare la motivazione è possibile o è un aspetto troppo personale per essere classificata?
Il Portafoglio | 15/10/2019 | 17:43

Essere motivati è il motore delle nostre azioni, dei nostri pensieri e delle nostre giornate. Per un venditore, poi, la motivazione deve essere proprio un atteggiamento di vita e un modo di porsi.

In questo modo la motivazione può essere un valido supporto alle vendite!

 

Un agente di commercio d’altra parte non è un’entità staccata dal suo essere uomo; per questo le motivazioni devono essere valide sia per l’uno sia per l’altro per evitare che si crei uno squilibrio tra le due parti e che l’uomo si senta sopraffatto dalle motivazioni del professionista o viceversa.

 

Motivarsi vuol dire avere obiettivi concreti a medio, lungo e brevissimo termine e che non siano concorrenziali rispetto al proprio stile di vita, ai propri ideali e al proprio modo di porsi rispetto alla vita quotidiana.

 

Come evitare questo squilibrio? In trasmissione, alle 18:05, Giacomo Curatolo – consulente aziendale e formatore – ci spiegherà come sintetizzare gli obiettivi con uno schema grafico che compari gli obiettivi delle due realtà.

 

Gli chiederemo anche se esiste una scala universale di misurazione della motivazione o è un aspetto talmente personale che non può essere classificata?

 

Appuntamento a Il Portafoglio!

Ascolta il podcast della puntata

Ascolta la Diretta
Tutti i giorni, 24 Ore al giorno. Dirette e Repliche sempre disponibili e sempre Live.
Matricola Enasarco
Non ricordi la tua Matricola Enasarco? Ti aiutiamo a recuperarla.
Programmi & Trasmissioni
Scopri tutte le nostre Trasmissioni dedicate al Mondo degli Agenti di Commercio
Scarica l'App
Hai uno Smartphone oppure un Tablet? Scarica l’App Gratuita di Radio Agenti.IT
Annunci di Ricerca Agenti
Una selezione di Annunci di Aziende che Cercano Agenti di Commercio, Venditori, Capi Area...