L’azienda cessa il mandato solo a voce. Che cosa può fare l’agente di commercio?

L’azienda cessa il mandato solo a voce. Che cosa può fare l’agente di commercio?
Obbiettivo Agenti | 27/01/2021 | 10:36 | aggiornato 27/01/2021 | 14:11

L’azienda ti comunica la cessazione del mandato a voce e a questo non fanno seguito ulteriori comunicazioni scritte in cui sia indicato il periodo di preavviso da lavorare e i conteggi delle indennità di fine rapporto.

 

Che cosa può fare l’agente di commercio per ottenere tutto quello che gli spetta, senza fare passi falsi che potrebbero ribaltare la situazione e far pensare che sia lui a chiedere la disdetta. Attenzione a quello che si scrive in questi casi!

 

Alle 13:05 ascolta la puntata in onda sull’app di #RadioAgenti.

Ospiti in studio: gli avvocati Lorenzo Bianchi e Valerio Colapaoli, esperti in Diritto di Agenzia.


Il riassunto della puntata:

L'ascoltatore che chiede aiuto alla redazione di Obbiettivo Agenti e ai suoi mentori legali Lorenzo Bianchi e Valerio Colapaoli ha ricevuto una mail da parte dell'azienda con cui collaborava da circa 4 anni, agli inizi di marzo. Quando il Paese cominciava a chiudere le saracinesche per il lock down causato dalla pandemia.

 

In questa missiva l'azienda comunicava la sospensione del suo mandato, viste le norme allora vigenti. Dopo circa due mesi, l'agente, che non ha più ricevuto il fisso mensile, veniva raggiunto da una telefonata: l'azienda comunicava che il rapporto si intendeva chiuso. Da allora, nessun altro contatto c'è stato tra le parti, con alcuni tentativi, da parte dell'agente, di ricevere quantomeno il conteggio delle provvigioni maturate.

 

È legittima la voglia dell'uomo di ricevere un pezzo di carta, un qualcosa che formalmente chiuda il rapporto. Ma, ragionano gli avvocati, una condotta concludente come quella di privare l'agente di incarichi e di fisso mensile significa cessazione. Vero che la sospensione sembra preludere a una riattivazione, ma se questa riattivazione non avviene, la sospensione coincide con la fine, la chiusura del rapporto.

 

Per avere le idee più chiare, l'agente potrebbe prendere visione sul portale istituzionale di Enasarco se la chiusura del mandato sia stata segnalata all'Ente – si ricorda infatti che questo rientra negli obblighi della mandante.

 

Infine, viene tranquillizzato al riguardo di un suo timore: in queste comunicazioni lacunose e orali, l'unico ad aver fatto una richiesta scritta è stato l'agente, quando ha richiesto il conteggio delle provvigioni. Non deve temere di essere scambiato con l'artefice della chiusura, che è dipesa da una decisione della sua controparte, come emerge chiaramente dalla condotta da questa tenuta, in particolare riguardo al fisso mensile.

Ascolta la Diretta
Tutti i giorni, 24 Ore al giorno. Dirette e Repliche sempre disponibili e sempre Live.
Matricola Enasarco
Non ricordi la tua Matricola Enasarco? Ti aiutiamo a recuperarla.
Programmi & Trasmissioni
Scopri tutte le nostre Trasmissioni dedicate al Mondo degli Agenti di Commercio
Scarica l'App
Hai uno Smartphone oppure un Tablet? Scarica l’App Gratuita di Radio Agenti.IT
Annunci di Ricerca Agenti
Una selezione di Annunci di Aziende che Cercano Agenti di Commercio, Venditori, Capi Area...
Modello ISEE Agenti di Commercio
Richiesta Gratuita tramite CAF Abilitato: 100% Online e riservata agli Ascoltatori di Radio Agenti...
Calcola il Calo di Fatturato
Verifica se hai subito un calo di fatturato e se hai diritto al contributo a fondo perduto...
Petizione Deduzione Costo Auto
Aderisci alla Petizione “Deduzione Costo Auto” per gli Agenti di Commercio...
Raccolta Firme Sostegno Categoria
Aderisci alla Raccolta Firme per il Sostegno alla Categoria Decreto Ristoro...
Calcola il Calo Provvigionale
Erogazione Straordinaria Enasarco per la diminuzione delle provvigioni del 33%...