Le paure di un agente di commercio cardiopatico in periodo Covid. Come dare disdetta senza perdere le indennità per non rischiare la salute?

Le paure di un agente di commercio cardiopatico in periodo Covid. Come dare disdetta senza perdere le indennità per non rischiare la salute?
Obbiettivo Agenti | 13/01/2021 | 12:20
Svolgere l’attività di agente di commercio, girare tra i clienti ed essere tutto il giorno fuori casa a contatto con altre persone espone a un rischio maggiore di contrarre il Covid che, come sappiamo, è particolarmente pericoloso per chi ha patologie pregresse.
 
È il caso di Enzo, agente di commercio e ascoltatore di RadioAgenti, cardiopatico e particolarmente spaventato dalle conseguenze che potrebbe avere su di lui la malattia. Per questo vorrebbe dare disdetta alla mandante, facendo salve le indennità, imputando problemi di salute.
 
Questo caso rientra tra quelli in cui è possibile sospendere o chiudere un mandato senza perdita di indennità?
 
Alle 13:05 ascolta la puntata in onda sull’app di RadioAgenti.
Ospiti in studio: gli avvocati Lorenzo Bianchi e Valerio Colapaoli, esperti in Diritto di Agenzia.

Il riassunto della puntata:

Andare al lavoro, ma anche recarsi in un qualsiasi luogo, può comportare, in questo periodo eccezionale, un pregiudizio alla salute. Tanto più grave per talune categorie di persone, visto che i dati raccontano di una maggiore incidenza del Covid19 per chi è afflitto da patologie pregresse.

Ci racconta la sua storia Enzo, un agente monomandatario cardiopatico, che rifiuta categoricamente l'ipotesi di girare in strada a coprire il territorio per fare attività di promozione fino al momento in cui non verrà commercializzato un vaccino. E che quindi vorrebbe comunicare una disdetta, chiedendo consigli su questo agli avvocati consulenti di Obbiettivo Agenti, Lorenzo Bianchi e Valerio Colapaoli.

Colapaoli raccomanda prudenza e cautela. È vero che il diritto agenziale prevede la possibilità di sospendere o chiudere un mandato, senza perdita di indennità, quando ciò dipenda da patologie e infortuni, ma in questo caso la molla che farebbe scattare la disdetta sarebbe non la patologia, ma la paura di contrarla.

Bianchi, dal canto suo, confortato dall'articolo 1751 del Codice Civile, si chiede se sia ragionevole chiedere a un cardiopatico di adempiere ai suoi obblighi contrattuali con quello che è un rischio molto alto. È vero, si tratta di un rischio, non di un qualcosa di concreto, il criterio della ragionevolezza sembra guidare in direzione opposta. Tanto più che, producendo anche la documentazione e i certificati del proprio stato di salute, nessuna azienda potrebbe accollarsi il rischio di causare una patologia potenzialmente letale.

Non è il caso di Enzo, monomandatario. Ma un plurimandatario che ravvedesse una vicinanza con la storia dell'ascoltatore, alla luce di un alto pregiudizio alla salute, non dovrebbe chiudere solo uno o due mandati, ma tutti.


Ascolta la Diretta
Tutti i giorni, 24 Ore al giorno. Dirette e Repliche sempre disponibili e sempre Live.
Matricola Enasarco
Non ricordi la tua Matricola Enasarco? Ti aiutiamo a recuperarla.
Programmi & Trasmissioni
Scopri tutte le nostre Trasmissioni dedicate al Mondo degli Agenti di Commercio
Scarica l'App
Hai uno Smartphone oppure un Tablet? Scarica l’App Gratuita di Radio Agenti.IT
Annunci di Ricerca Agenti
Una selezione di Annunci di Aziende che Cercano Agenti di Commercio, Venditori, Capi Area...
Modello ISEE Agenti di Commercio
Richiesta Gratuita tramite CAF Abilitato: 100% Online e riservata agli Ascoltatori di Radio Agenti...
Calcola il Calo di Fatturato
Verifica se hai subito un calo di fatturato e se hai diritto al contributo a fondo perduto...
Petizione Deduzione Costo Auto
Aderisci alla Petizione “Deduzione Costo Auto” per gli Agenti di Commercio...
Raccolta Firme Sostegno Categoria
Aderisci alla Raccolta Firme per il Sostegno alla Categoria Decreto Ristoro...
Calcola il Calo Provvigionale
Erogazione Straordinaria Enasarco per la diminuzione delle provvigioni del 33%...